www.oculistainfernetto.it

oculista infernettoIl dott. Paolo Del Bo, specialista in Oculistica e Chirurgia Oculare, si occupa personalmente di chirurgia ambulatoriale della cataratta, dello strabismo, di correzione dei vizi di refrazione con laser ad eccimeri, di oculistica pediatrica.

Lo Studio oculistico del dott. Paolo Del Bo si trova a Roma, quartiere Infernetto, in via Domenico Ceccarossi, 72 (vedi come arrivare).

STUDIO OCULISTICO DEL BO – Via Domenico Ceccarossi 72 Roma

Alla luce delle attuali possibilità diagnostiche a nostra disposizione, e tenendo conto del particolare momento socio-economico, ho ritenuto utile corredare la visita oculistica con una serie di indagini diagnostiche con lo scopo di fornire un esame il più possibile completo dell’apparato visivo.

Cosa prevede la visita oculistica nello studio di Via Ceccarossi 72 Roma:
Esame della vista con autorefrattometro/cheratometro. La visita entro i sei anni di vita, associata alla visita ortottica, permette spesso di evitare l'ambliopia (“occhio pigro”).
Visita ortottica. Anche la diagnosi precoce di uno strabismo permette spesso di evitare l'ambliopia (“occhio pigro”) o l'intervento chirurgico.
Esame del segmento anteriore dell'occhio. Esame delle strutture anteriori dell'occhio quali sono la congiuntiva, la sclera, la cornea, la camera anteriore ed il cristallino.
Topografia corneale (mappa corneale). Mappa colorimetrica che definisce la curvatura corneale anteriore ed in particolar modo la curvatura dell'eventuale meridiano astigmatico. Essenziale per lo studio del cheratocono, dell'astigmatismo e per impostare il trattamento con laser ad eccimeri nella correzione dei vizi di refrazione.
Retinografia a colori (esame fotografico a colori del fondo dell'occhio). La fotografia del fondo oculare permette il confronto nelle visite successive.
Tonometria automatica (misurazione del tono oculare). La misurazione annuale della pressione oculare dopo i 40nni consente di diagnosticare per tempo il glaucoma. Lo strumento consente la rilevazione del tono anche nei bambini.
Pachimetria corneale. La misurazione dello spessore corneale permette di valutare l'evoluzione del cheratocono e di varie malattie corneali. Con la topografia è indispensabile nel trattamento dei vizi di refrazione con laser ad eccimeri. La conoscenza dello spessore corneale permette, inoltre, di determinare il reale valore della pressione dell'occhio, consultando un' apposita tabella correttiva (vedi tabella). Esempio: tono 20 mmHg con pachimetria 650 micron - tono reale 16 mmHg. Tono 20 mmHg con pachimetria 450 micron - tono reale 24 mmHg. vedi tabella
Contacellule corneale (biomicroscopia corneale). Lo studio della curvatura posteriore della cornea, l'endotelio corneale, è importante in varie malattie corneali (soprattutto cheratocono e cornea “guttata”). Andrebbe sempre eseguito prima dell'intervento per cataratta e prima del trattamento dei vizi di refrazione con laser ad eccimeri
Schiascopio binoculare per bambini. Consente la valutazione visiva in pazienti non collaboranti, quindi anche nei bambini molto piccoli. Attraverso la rilevazione dei riflessi corneali, poi, fornisce anche informazioni ortottiche. Permette inoltre la misurazione del diametro delle pupille, della distanza interpupillare e dell'eventuale inclinazione della testa.

Quali altri esami sono a disposizione nello studio di Via Ceccarossi 72 Roma:

OCT (tomografia a coerenza ottica). L'esame più importante per la prevenzione e la diagnosi precoce della maculopatia legata all'età. Non invasivo e di rapida esecuzione, associato all'esame del campo visivo consente uno studio completo del nervo ottico in caso di glaucoma.
Campo visivo computerizzato. L'esame della visione periferica affianca l'OCT per una completa valutazione della funzionalità del nervo ottico nel glaucoma e in tutte la malattie che interessano la via ottica.

PER INFO: 3470195814


Per maggiori informazioni sul dott. Paolo Del Bo vedi il suo sito personale: www.paolodelbo.it

Contatore accessi gratuito